12-07-2009 Borzonasca - dal Castagno Monumentale al Monte Cucco


Itinerario: Castagno Monumentale (700m) - Monte Cucco (1.049m)


cod. 00063 - Belpiano - Il millenario castagno monumentale - (The millenary monumental chestnut)

Esistono vari sentieri per arrivare sulla vetta del Monte Cucco, noi scegliamo quello che parte in località Belpiano, nel comune di Borzonasca (GE).
Si lascia la macchina sulla strada asfaltata, in prossimità dell'"Albero Monumentale", un vecchio castagno che gli esperti stimano avere tra gli 800 ed i 1000 anni di età; dopo la sosta d'obbligo, si imbocca il piccolo sentiero non segnalato che va verso sinistra. ...1000 anni.... questo vecchio ha visto il Medioevo, la nascita dei primi comuni e molte delle più grandi tragedie degli uomini.....dopo alcuni attimi di riflessione ci si rende conto che il sentiro sale a zig zag con una pendenza media fino ad arrivare ad un nucleo di case abbandonate in una zona acquitrinosa ed avvolta da una fitta foresta. Si procede lasciando le case sulla sinistra su un terreno piuttosto umido e malfarmo fino a sbucare su una zona prativa frequentata da capre e daini e lepri.


cod. 00062 - La vetta del Monte Cucco (1.049m) - (The top of Cucco - 1.049m) -


Non appena si esce dal bosco il panorama si apre incredibilmente: a sinistra si può contemplare la Valle Sturla con i suoi paesi e le meravigliose vette appenniniche, sulla destra la Val Cichero ed alle spalle il monte Ramaceto. Per chi volesse fare un'escursione più lunga, è possibile, con lo stesso sentiero, raggiungere il monte Ramaceto.


cod. 00064 - Borzonasca vista dalla vetta del monte Cucco - (Borzonasca from Mont Cucco's top)


DATI ALTIMETRICI
Dislivello totale (in salita): 480 metri
Quota minima: 700 metri
Quota massima: 1.049 metri

TEMPI DI PERCORRENZA INDICATIVI
Albero Monumentale - Monte Cucco: 1h
Monte Cucco - Albero Monumentale: 45m
Albro Monumentale - Borzonasca (in macchina): 15m


NOTE SULLA ZONA E PERCORSO
Il percorso NON è segnato e non presenta difficoltà tecniche.
Lungo il percorso troverete una sorgente in prossimita del villaggio abbandonato, tuttavia suggerisco di arrivare con la borraccia piena.
Visto che in alcuni tratti l'erba in certe stagioni è alta e che ci sono delle zone fangose suggerisco di indossare un paio di scarponi.

Prestate attenzione al sentiero, perchè poche decine di metri dopo l'Albero Monumentale, è necessario imboccare un sentierino non segnato sulla sinistra. Se non state attenti, proseguirete verso destra, lungo quello che sembra essere il sentieri pruncipale e più ampio.


Arrivati in cima, quando il sentiero spiana, andando a destra, anzichè a sinistra, si raggiunge la vetta del Monte Ramaceto (1.345m)

La spazzatura non va abbandonata a casaccio, ma DEVE essere riportata a valle e depositata negli appositi bidoni.





© Simone C. - www.giacopiane.com - 2008