Parco Aveto, Alta Valle Sturla - Dal Passo del Ghiffi a Prato Mollo


Itinerario: Passo del Ghiffi (1.084 m) - Pratomollo (1.500 m) - Passo del Ghiffi


cod. IM9176 - Sorgente lungo il sentireo - (water source along the path)

La salita a Pratomollo, è una semplice e piacevole escursione che può essere fatta in mezza giornata se avete poco tempo, ma che sicuramente merita un'intera giornata per poter essere gustata appieno.
Si lascia la macchina sul passo del Ghiffi, in un piccolo spiazzo dopo una curva, poco prima che la strada spiani nei pressi di una vecchia bracca fatiscente, e si imbocca un sentiero nascosto per i primi metri da erbacce ed ortiche. Il sentiero è mediamente pendente per le prime centinaia di metri ed avanza tra alberi radi, fino ad una sella ove spiana e procede in falsopiano per gran parte del tragitto.


cod. IMG9170 - Segnavia sul sentiero Ghiffi - (trial along Ghiffi path)

cod. IMG9170 - Prato Mollo e Rifugio Monte Aiona - (Prato Mollo and Monte Aiona refuge)

Dopo poche centinaia di metri dall'inizio del falsopiano si incontra una sorgente dove è possibile fare scorta d'acqua; il sentiero procede allo scoperto per lunghi tratti con la montagna a sinistra ed un ampio panorama a destra sulle valli ove si trovano Santa Maria del Taro e Varese Ligure; tra immensi e folti boschi si possono scorgere le pale eoliche site in prossimità del passo della Cappelletta. Finito il lungo falsopiano, si affronta l'ultimo tratto di sentiero ripido, ma tra meravigliosi faggi fino a quando non si sbuca a Prato Mollo.



cod. IMG9208 - Ruscello stagionale a Prato Mollo - (Seasonal creek in Prato Mollo)

DATI ALTIMETRICI
Dislivello totale (in salita): 416 metri
Quota minima: 1.084 metri
Quota massima: 1.500 metri

TEMPI DI PERCORRENZA INDICATIVI
Passo del Ghiffi - Prato Mollo: 2h 30m camminando molto piano
Prato Mollo - Passo del Ghiffi: 2h 15m camminando molto piano

NOTE SULLA ZONA E PERCORSO
Il percorso è ben segnato (il segnavia è costituito da un pallino azzurro, uno rosso ed uno giallo) e non presenta difficoltà tecniche.
Nonostante la presenza di acqua lungo il percorso, suggerisco di arrivare con la borraccia piena visto che nel periodo più secco alcune sorgenti potrebbero essere secche e l'acqua dei ruscelli può essere contaminata dagli escrementi dei bovini che pascolano in zona.
Sebbene un paio di scarpe da ginnastica siano sufficienti, suggerisco di indossare un paio di scarponi.

A Prato mollo è presente il meraviglioso rifugio Monte Aiona che fa servizio ristorante e bar: attenzione che non è aperto tutto l'anno. (per informazioni: www.rifugiomonteaiona.it)

La spazzatura non va abbandonata a casaccio, ma DEVE essere depositata negli appositi bidoni siti in zona rifugio, o ancor meglio riportata nei bidoni a fondo valle.






© Simone C. - www.giacopiane.com - 2008